QV Newsletter

Viviana Iiriti

Nome e Cognome: Viviana Iiriti

Ruolo: Organizzatrice di eventi culturali e Web Master

 

Chi è Viviana Iiriti? Prima di ogni altra cosa Viviana è una calabrese “doc”, nata a Reggio Calabria il 4 giugno del 1986, un’annata strepitosa, all’insegna delle scoperte astronomiche dei satelliti di Uranio Ofelia, Cordelia e Bianca, anno in cui per la prima volta nella storia papa Giovanni Paolo II visita la Sinagoga ebraica, e l’anno in cui fu ripristinata la data del 2 giugno come festività nazionale italiana per commemorare la nascita della Repubblica. Storia, scienza tecnica e culture diverse saranno per la sottoscritta caratteristiche che segneranno ogni attività e passione futura.

Pur conservando fermamente la propria appartenenza grecanica, si riscopre ben presto cittadina italiana trasferendosi e formandosi alla Libera Università Maria Santissima Assunta di Roma dove si laurea alla Facoltà di Lettere e Filosofia con il massimo dei voti, specializzandosi in Biblioteconomia ed Organizzazione di Eventi Culturali. Ed è qui che scatta la passione parallela per la trasposizione digitale, quella che la porterà alle sue prime esperienze lavorative in qualità di sostituta bibliotecaria presso il Circuito delle Biblioteche di Roma Capitale e Web Editor nei progetti PICA indetti dal Comune di Roma mirati a diffondere l’attività delle pubbliche biblioteche attraverso le risorse digitali.

L’insaziabile desiderio di conoscenza la porterà ad una nuova fase che la vedrà impegnata nell’insegnamento della lingua italiana ad adulti immigrati. Collaborando negli ultimi anni ai progetti di integrazione sociale indetti dalla Provincia di Reggio Emilia, si scopre anche cittadina del Mondo. Dall’incontro con le più disparate culture mondiali nasce un confronto positivo e bidirezionale, che le ha permesso così di viaggiare in luoghi lontani pur rimanendo all’interno di aula scolastica.

Cultura, incontri e infine scrittura. Nel 2014 partecipa al concorso letterario “Bassa in Letteratura” indetto in occasione della manifestazione enogastronomica “il Cicciolo D’Oro” che ogni anno si svolge nel comune di Campagnola Emilia (RE). In tale occasione si aggiudica il secondo posto con il suo racconto “Con gli occhi del Sud”, in cui rende omaggio alla bassa emiliana che tanto le ha dato e nello stesso tempo alla sua terra di origine in un viaggio tra sapori e ricordi che affiorano dal passato sovrapponendosi al presente.

Attualmente e per molto altro tempo ancora, collabora da vicino come anche da lontano alle iniziative promosse dall’Associazione Culturale “Quo Vadis” di Bova Marina, organizzando eventi culturali come “Cineforum - Giornata della Memoria”, “Il Tempo Vivo delle Donne - Arte contro il Femminicidio” e la mostra fotografica e documentale “Nell’ombra della Resistenza”. Per l’Associazione si occupa anche della promozione online ed è Web Master del sito web ufficiale.