UNO SPAZIO RICREATIVO GRANDE COME IL CIELO

Creativi, eccentrici nella loro semplicità ma mai scontati, mai banali, nelle parole così come nei gesti, dispensatori di sorrisi e abbracci e poi ancora inventori, lettori e narratori di stralci di fiaba che essi chiamano vita e che dipingono con il loro colore preferito. Basterebbero tutti gli aggettivi e le definizioni del mondo per descrivere un bambino? Di certo, no. Soprattutto se lo si lascia libero di viaggiare con la mente e con il cuore sulle ali della fantasia.

 

Lo Spazio Ricreativo 2014 targato Quo Vadis ha avuto questo scopo fin dall’inizio. Tra canti, danze, giochi e laboratori, sono scivolati via trenta giorni di crescita e divertimento. Nei piccoli protagonisti della nostra storia, ma anche in noi, rimarrà il ricordo di questo e molto altro…dei giochi con l’acqua, della schiuma tra gli scivoli di un castello gonfiabile, delle merende all’ombra di un sole cocente che salutava l’estate, della musica, dei salti per recuperare un pallone volato troppo in alto e di quel libro letto sotto l’albero dalle “foglie viola”, decennale e silenziosa presenza nel cortile dell’Istituto dell’Ente Marzano, dove quest’esperienza ha avuto luogo.

Tanti e per tutti i gusti sono stati gli ingredienti per una nuova ricetta di allegria e spensieratezza: i due meetingsinformativi sul “Regno Animale” e sulla “lingua greco-calabra”  diretti rispettivamente dalla dott. ssa Sabrina Ligato e dal prof. Salvatore Dieni; i vari laboratori,  quello linguistico, portato avanti dal “Dopo scuola Piccoli studenti crescono” che ha collaborato al progetto, per muovere i primi passi nel mondo delle lingue straniere, quali l’inglese, lo spagnolo, il francese…; quello di canto, che ha trasformato i nostri bambini in piccoli artisti provetti innamorati del microfono; quello di creatività, che ha dato vita a piccole opere d’arte; quello di musica guidato dal Dott. Stefano Zirillo, attraverso il quale si è gustata la bellezza della molteplicità di suoni dati da strumenti musicali diversi; quello di pittura diretto dalla Dott.ssa Tiziana Nucera, grazie al quale magicamente, e con il viso imbrattato, i nostri piccoli hanno dato sfogo alla loro immaginazione senza limiti. Il tutto a misura di bambino.

Per un percorso così, non poteva mancare un Party Finale che racchiudesse tutto il divertimento e la conoscenza acquisita in un mese. Momento di festa che si è rivelato ricco di emozioni. Una Mostra all’aperto che valorizzasse l’infinita fantasia e le potenzialità emerse da ciascuno dei nostri piccoli protagonisti: ognuno di noi ha qualcosa da esprimere, un universo dentro da condividere con gli altri. I bambini questo involontariamente lo sanno bene e lo dimostrano attraverso l’arte nelle sue innumerevoli sfaccettature: metti un pennello nella mani di un bambino e in una striscia di “blu” riuscirai a vedere l’oceano. Un momento in musica, curato dai laboratori “linguistico” e “di canto”, e uno danzante, offerto dalle performances della ballerina professionista Silvia Legato in compagnia della dolce Martina.

Un’ospite d’eccezione, la dott.ssa Maria Olimpia Squillaci che, attraverso delle foto scattate durante la sua esperienza di volontariato in Malawi (Africa), ci ha permesso di riflettere un po’ sulle condizioni precarie di molti bambini in questo e in molti altri “oscuri” angoli del mondo.

Vorremmo urlare fra queste righe il nostro GRAZIE dieci, cento, mille volte a tutti coloro che, con il loro intervento, con la loro esperienza, la loro testimonianza, con la loro semplice presenza, hanno colorato a grandi pennellate questo Spazio Ricreativo 2014, che a guardarlo sembra quasi un’immensa coperta con tanti riquadri variopinti, ognuno dei quali rappresenta un momento bello, festoso, indimenticabile, unico! GRAZIE da tutti noi!